Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione € 0,00

Totale € 0,00

Vai alla cassa

CHIAVI A BUSSOLA E ACCESSORI

1. Qual è l’angolo di ripresa del sistema a cricchetto?
2. Come funziona il cricchetto Locking System?

 

MOLTIPLICATORI E CHIAVI DINAMOMETRICHE

1. Quando è necessario utilizzare una chiave dinamometrica?

2. Quando acquisto una chiave dinamometrica Beta è sempre corredata da certificato?

3. Per quanto tempo è valido il certificato annesso alla chiave?
4. Ogni quanto devo far certificare una chiave dinamometrica Beta?
5. Come devo operare per ottenere un nuovo certificato di una chiave dinamometrica Beta?
6. Come devo operare per ottenere una copia del certificato del campione primario citato sul certificato?
7. Come devo operare per ottenere una certificazione SIT?
8. Come mi accorgo di aver raggiunto la coppia di serraggio impostata?
9. Come si effettua la scelta della chiave dinamometrica più opportuna?
10. Come si possono convertire le unità di misura delle varie coppie?
11. Posso utilizzare la chiave dinamometrica per serrare dadi sinistrorsi?
12. Quando è necessario utilizzare un moltiplicatore di coppia?
13. Come si usa un moltiplicatore di coppia?
14. Si può utilizzare un moltiplicatore di coppia in abbinamento con un avvitatore?
15. Cosa sono i rapporti indicati sul moltiplicatore?
16. A cosa serve un Dynatester?
17. Il Dynatester è corredato da certificato? Di che tipo?
18. Per quanto tempo è valido il certificato annesso allo strumento?
19. Ogni quanto devo eseguire una nuova certificazione del Dynatester Beta?
20. Ho smarrito il certificato originale del mio Dynatester, come devo fare per ottenere una copia?
21. Come devo operare per ottenere un nuovo certificato per il Dynatester Beta?

 

UTENSILI ISOLATI E ANTISCINTILLA
1. In quali circostanze si utilizza un utensile isolato?
2. Quali caratteristiche presenta un utensile isolato?
3. Quali norme di riferimento identificano un utensile isolato?
4. In quali circostanze si utilizza un utensile antiscintilla?
5. Quali sono le caratteristiche di un utensile antiscintilla?

 

STRUMENTI PER MISURAREE PER TRACCIARE
1. Calibri, squadre e metri, sono tutti corredati di certificato?
2. Quali sono la tolleranza e la classe di precisione delle squadre?
3. Quali sono la tolleranza e la classe di precisione delle livelle?
4. Gli strumenti di misura Beta rispettano le normative e sono marcati CE?

 

UTENSILI PNEUMATICI
1. Gli utensili pneumatici sono marchiati CE?
2. Dove trovo il nome del modello / numero di serie dell’utensile pneumatico?
3. Dove devo oliare l’utensile pneumatico e quanto olio devo utilizzare?
4. Che tipo di olio / grasso devo utilizzare? Posso utilizzare tipi differenti o di altre marche?
5. Qual è la pressione corretta per gli utensili pneumatici Beta?
6. La potenza degli utensili viene incrementata aumentando la pressione?
7. Che misura di tubo devo utilizzare?
8. Che tipo di raccordi devo utilizzare?
9. Qual è la durata della garanzia degli utensili pneumatici Beta?
10. Posso acquistare i ricambi per gli utensili pneumatici?



icon

SCARICA LE TABELLE DI CONVERSIONE

icon Corrispondenza punta giravite e diametro della vite

icon Pollici = Millimetri

icon Precarichi e coppie di serraggio 1

icon Precarichi e coppie di serraggio 2

icon


CHIAVI A BUSSOLA E ACCESSORI

1. Qual è l’angolo di ripresa del sistema a cricchetto?
L’angolo di ripresa del cricchetto a 72 denti è di 5°, mentre per il modello a 48 denti l’angolo di ripresa è 7,5°.

2. Come funziona il cricchetto Locking System?
Il sistema Locking System (art. 920/55LC) permette di bloccare bussole ed accessori sul quadro maschio del cricchetto, riducendone il rischio di distacco accidentale. Un pulsante posto al centro dell’invertitore gestisce due sfere situate nel quadro di manovra, permettendo l’inserimento e il distacco degli accessori.

MOLTIPLICATORI E CHIAVI DINAMOMETRICHE
1. Quando è necessario utilizzare una chiave dinamometrica?
Si deve utilizzare una chiave dinamometrica in tutti i casi in cui risulta necessario effettuare un serraggio ad un determinato valore di coppia (espresso in Nm, Kgfm o lbf.ft).

2. Quando acquisto una chiave dinamometrica Beta è sempre corredata da certificato?
Si, ogni chiave nuova è corredata di un certificato di calibrazione indicante il numero seriale della chiave e l’esito della taratura eseguita.

3. Per quanto tempo è valido il certificato annesso alla chiave?
La normativa non impone un periodo di validità ma dà solamente l’indicazione di circa un anno in relazione ad una frequenza di utilizzo pari a 5.000 cicli. La data di attivazione del certificato è quella di acquisto (fa fede la fattura, scontrino ecc.) e non quella indicata sul certificato stesso.
Qualora la chiave venga riparata e quindi ritarata è opportuno far emettere un nuovo certificato.

4. Ogni quanto devo far certificare una chiave dinamometrica Beta?
Consigliamo di fare la certificazione della chiave con cadenza annuale.

5. Come devo operare per ottenere un nuovo certificato di una chiave dinamometrica Beta?
Ci si deve recare presso un rivenditore Beta, chiedendo di inviare la chiave a Beta Utensili come reso e specificando di rilasciare anche il certificato di calibrazione.

6. Come devo operare per ottenere una copia del certificato del campione primario citato sul certificato?
Si può richiedere la copia a Beta Utensili SpA inviando una copia del certificato della chiave in vostro possesso.

7. Come devo operare per ottenere una certificazione SIT?
Ci si deve rivolgere ad un laboratorio autorizzato a rilasciare certificati SIT.

8. Come mi accorgo di aver raggiunto la coppia di serraggio impostata?
Per le chiavi dinamometriche a scatto, al raggiungimento della coppia, oltre ad avvertire un rumore “secco” si percepisce anche uno scatto sull’impugnatura.
Per le chiavi dinamometriche a slittamento, al raggiungimento della coppia si percepisce lo slittamento della chiave.
Per le chiavi dinamometriche a lettura, la coppia deve essere letta direttamente sul quadrante, su alcuni modelli esiste anche un sistema di avvertimento acustico e visivo.

9. Come si effettua la scelta della chiave dinamometrica più opportuna?
La scelta della chiave dinamometrica va effettuata in base all’intervallo di coppia che può sopportare, in base alla tipologia della chiave stessa (a lettura, a scatto, a slittamento, ecc.) e alle dimensioni in pollici dell’attacco (1/2”, 3/4", 1”). Queste caratteristiche sono chiaramente riportate nel catalogo on-line.

10. Come si possono convertire le unità di misura delle varie coppie?
E’ sufficiente applicare la seguente formula:
1Nm = 0,10197Kgfm = 0,7375lbf.ft
Ad es. 20Nm corrispondono a 20*0,10197Kgfm cioè 2,0394Kgfm; 30Kgfm corrispondono a 30/0,10197Kgfm cioè 294,204Nm.

11. Posso utilizzare la chiave dinamometrica per serrare dadi sinistrorsi?
Tutti i giravite, le barre e le chiavi dinamometriche Beta sono adatti a serraggi sia destrorsi sia sinistrorsi ad eccezione delle seguenti chiavi che possono attuare solamente serraggi destrorsi: 602/18 – 602/28 - 603/5 – 603/10 - 606/2 – 606/2X - 606/6 – 606/30 - 666/6 – 666/30.

12. Quando è necessario utilizzare un moltiplicatore di coppia?
I moltiplicatori di coppia servono quando si devono ottenere momenti torcenti più elevati di quelli consentiti dalla chiave dinamometrica che si ha a disposizione.

13. Come si usa un moltiplicatore di coppia?
I moltiplicatori di coppia si interpongono tra un attrezzo di manovra (ad es. una chiave dinamometrica) e l’elemento da avvitare/svitare, posizionando il piede di reazione contro un elemento solido in grado di sopportare lo sforzo sviluppato.

14. Si può utilizzare un moltiplicatore di coppia in abbinamento con un avvitatore?
E’ possibile l’uso in abbinamento ad avvitatori specifici che però non siano a percussione (questi ultimi infatti danneggerebbero il moltiplicatore).

15. Cosa sono i rapporti indicati sul moltiplicatore?
I rapporti indicano il fattore di moltiplicazione tra la coppia in entrata e quella in uscita (esempio rapporto 5:1 entrano 10 Nm. e ne escono 50 Nm.).

16. A cosa serve un Dynatester?
Il Dynatester serve a verificare la taratura degli utensili dinamometrici.

17. Il Dynatester è corredato da certificato? Di che tipo?
Si, ogni strumento è corredato da un certificato primario UKAS per entrambi i sensi di rotazione (destro e sinistro).

18. Per quanto tempo è valido il certificato annesso allo strumento?
La normativa non impone un periodo di validità ma dà solamente l’indicazione di circa un anno in relazione ad una frequenza di utilizzo pari a 5.000 cicli. La data di attivazione del certificato è quella di acquisto (fa fede la fattura, scontrino ecc.) e non quella indicata sul certificato stesso.

19. Ogni quanto devo eseguire una nuova certificazione del Dynatester Beta?
Consigliamo di fare la certificazione del Dynatester con cadenza annuale.

20. Ho smarrito il certificato originale del mio Dynatester, come devo fare per ottenere una copia?
La richiesta deve pervenire presso la Beta Utensili SpA.

21. Come devo operare per ottenere un nuovo certificato per il Dynatester Beta?
Ci si deve rivolgere a un rivenditore Beta che provvederà ad inviare il Dynatester in azienda specificando la richiesta di taratura e rilascio del relativo certificato.


UTENSILI ISOLATI E ANTISCINTILLA
1. In quali circostanze si utilizza un utensile isolato?
L’uso di utensili isolati è necessario quando bisogna operare su impianti o apparecchiature sotto tensione o poste in prossimità di installazioni sotto tensione. Sebbene sia garantito un isolamento fino a 1000 V in corrente alternata, l’utilizzo di questi utensili non esime dall’adozione delle normali pratiche di messa in sicurezza dell’apparecchiatura prima di procedere con l’intervento.

2. Quali caratteristiche presenta un utensile isolato?
Gli utensili isolati, oltre a garantire elevate prestazioni meccaniche comuni a tutti i normali utensili Beta, sono ricoperti da uno strato di materiale isolante ignifugo che ne garantisce l’isolamento per tensioni fino a valori di 1000 V in corrente alternata.

3. Quali norme di riferimento identificano un utensile isolato?
La norma di riferimento per gli utensili isolati è la EN60900. La qualità degli utensili viene garantita dai marchi IMQ e VDE.

4. In quali circostanze si utilizza un utensile antiscintilla?
L’uso di utensili antiscintilla è necessario quando bisogna operare in ambienti a rischio di incendio e/o esplosione. L’utilizzo di questi utensili non esime dall’adozione delle normali pratiche di messa in sicurezza delle apparecchiature su cui si va ad operare prima di procedere con l’intervento.

5. Quali sono le caratteristiche di un utensile antiscintilla?
L’uso di utensili antiscintilla è necessario quando bisogna operare in ambienti a rischio di incendio e/o esplosione. L’utilizzo di questi utensili non esime dall’adozione delle normali pratiche di messa in sicurezza delle apparecchiature su cui si va ad operare prima di procedere con l’intervento.

STRUMENTI PER MISURARE E PER TRACCIARE
1. Calibri, squadre e metri, sono tutti corredati di certificato?
No, per questi prodotti non vengono forniti certificati di taratura. Per averli è necessario rivolgersi direttamente ad un centro S.I.T.

2. Quali sono la tolleranza e la classe di precisione delle squadre?
1665 => grado 00
1666 e 1666A => grado 0
1668 e 1668A => grado 2
(le squadre 1670, 1670A e 1670B non appartengono ad alcuna classe di precisione)

3. Quali sono la tolleranza e la classe di precisione delle livelle?
1696, 1696A, 1696B, 1696C, 1696S => 1mm/m
1699L e 1699Q => 0,05mm/m
1699L/1 => 0,02mm/m

4. Gli strumenti di misura Beta rispettano le normative e sono marcati CE?
Tutti gli strumenti di misura Beta rispettano le specifiche normative di riferimento.
Gli strumenti digitali (1651SC, 1654SC, 1656DGT, 1657DGT, 1658SC e 1662SC sono marcati CE in accordo con la direttiva 89/336/CEE sulla Compatibilità Elettromagnetica).
Metri e rotelle metriche (art. da 1690 a 1694B) sono punzonati in accordo con la direttiva 73/362/CEE.


UTENSILI PNEUMATICI
1. Gli utensili pneumatici sono marchiati CE?
Si. Tutti gli utensili pneumatici sono marchiati CE. Nel manuale di utilizzo di ogni articolo sono inoltre riportati i valori di rumorosità e vibrazione relativo.

2. Dove trovo il nome del modello / numero di serie dell’utensile pneumatico?
Tutti gli utensili pneumatici Beta presentano sul corpo un’etichetta metallica sulla quale viene riportato il modello dell’utensile e il numero di serie. (Es: 1927D, 1432)

3. Dove devo oliare l’utensile pneumatico e quanto olio devo utilizzare?
Gli utensili pneumatici necessitano di una lubrificazione costante che deve avvenire attraverso l’innesto dell’aria possibilmente attraverso un gruppo FRL (filtro, riduzione, lubrificazione) di dimensioni adeguate. La quantità necessaria è riportata sul manuale di utilizzo fornito con ciascun utensile. Una lubrificazione appropriata riduce al minimo gli attritiall’interno dell’utensile allungandone la durata.

4. Che tipo di olio / grasso devo utilizzare? Posso utilizzare tipi differenti o di altre marche?
Ogni buona marca di olio / grasso è accettabile purché sia del tipo riportato nel manuale di utilizzo. Le masse battenti degli avvitatori richiedono una certa quantità di grasso per ridurre gli attriti. L’operazione di ingrassatura deve venire effettuata da personale esperto o direttamente dal nostro centro assistenza.

5. Qual è la pressione corretta per gli utensili pneumatici Beta?
La pressione corretta di utilizzo per tutti gli utensili pneumatici è di 6,2 Bar.

6. La potenza degli utensili viene incrementata aumentando la pressione?
No. L’aumento della pressione provoca semplicemente l’aumento della velocità dei meccanismi interni, con il risultato di accelerarne l’usura. Viceversa, se l’utensile lavora al di sotto dei 6,2 Bar non si avranno problemi di usura ma si avrà una resa inferiore in termini di potenza.

7. Che misura di tubo devo utilizzare?
Il diametro interno del tubo determina la portata d’aria. La misura corretta è riportata per ciascun utensile sia sui cataloghi che sul manuale di istruzione di ciascun utensile pneumatico.

8. Che tipo di raccordi devo utilizzare?
Si possono utilizzare raccordi rapidi di qualsiasi profilo, purché la filettatura sia compatibile con quella dell’utensile. Per la misura appropriata consultare il manuale di istruzione di ciascun utensile o consultare il catalogo.

9. Qual è la durata della garanzia degli utensili pneumatici Beta?
La durata della garanzia è 1 anno. Tale garanzia copre esclusivamente difetti di produzione del prodotto mentre non copre eventuali usi impropri o usura dell’utensile stesso.

10. Posso acquistare i ricambi per gli utensili pneumatici?
Tutti gli utensili pneumatici Beta hanno i relativi pezzi di ricambio. Ciascun utensile pneumatico è dotato di un manuale di istruzioni al cui interno viene riportato l’elenco delle parti di ricambio, con il relativo codice. Tutti i ricambi sono disponibili in qualsiasi momento.

Ad es. 20Nm corrispondono a 20*0,10197Kgfm cioè 2,0394Kgfm; 30Kgfm corrispondono a 30/0,10197Kgfm cioè 294,204Nm.

top